domenica 29 maggio 2016
Anno IV - numero 21 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Editoriale
QUANDO LO SPORT ESALTA L'INTERA CITTA'

Questa è l’Acireale che ci piace!

La città che ha ospitato (purtroppo soltanto in parte per l’indisponibilità del PalaVolcan) i Campionati Italiani Cadetti e Giovani di Scherma “Acireale2016”. Una manifestazione che, tre mesi prima delle Olimpiadi di Rio, ha assegnato i titoli nazionali.

Tanti appassionati nel corso della tre giorni di gare hanno gremito il PalaScherma di Linera a Santa Venerina, sede del Club Scherma.

Ma la perla della manifestazione è stata rappresentata dalla serata finale, celebrata in piazza Duomo, organizzata per applaudire gli atleti siciliani che rappresenteranno i colori azzurri alle Olimpiadi brasiliane.

Una serata che ha insomma onorato i nostri schermidori, orgoglio e passaporto nel mondo.
Acireale ha così accolto e celebrato i suoi campioni: Enrico e Daniele Garozzo, Giorgio Avola, Rossella Fiamingo, Marco Fichera, Paolo Pizzo e Loreta Gullotta. 
Oltre agli atleti, alla serata condotta da Salvo La Rosa, erano presenti anche la stilista Marella Ferrera, lo scrittore Sergio Perroni, il maestro di scherma Mimmo Patti e l’attore Enrico Guarneri. 
Nel corso della manifestazione il sindaco Roberto Barbagallo ha consegnato la cittadinanza onoraria della città di Acireale al presidente vicario del Coni e presidente della Federazione Italiana scherma Giorgio Scarso.
L'evento ha visto sul palcoscenico il teatro dell'opera dei pupi che ha ripercorso le gesta eroiche di Orlando e Rinaldo in un duello di spade che ha introdotto l'ingresso di decine di giovani schermidori, ragazzi che rappresentano il futuro non solo della scherma siciliana ma della nostra terra.
Una manifestazione dedicata alla Sicilia e ai siciliani, in cui la musica dei Percussonici ha fatto da colonna sonora. 
La regia è stata del regista Guglielmo Ferro che con giochi di luci e musica ha reso il giusto tributo a tutti quei personaggi e atleti che ci fanno dire sono siciliano.

Un evento che ha esaltato Acireale e che, speriamo, possa essere di buon auspicio agli atleti che portano in alto i colori della Città e della Regione.


Altre Notizie
Le nostre rubriche
Sondaggio
"Gettonopoli" ad Acireale: cosa ne pensi?
Sono d'accordo con quanto affermato dal M5S
Sono d'accordo con quanto affermato dal presidente del Consiglio comunale
Non saprei

Multimedia
Redazione
 
Ricerca

Redazione
Home

SANTA MARIA LA SCALA SPERPERI E ANOMALIE?

"AFFERMAZIONI FALSE FIGLIE DI IGNORANZA". BOTTA E RISPOSTA TRA IL M5S E L'AMMINISTRAZIONE BARBAGALLO

I lavori di riqualificazione in corso nella frazione marinara di Santa Maria La Scala hanno acceso, improvvisamente, la contesa politica ad Acireale


ACI S. ANTONIO: UNO SPORTELLO PER AIUTARE CITTADINI ED AZIENDE SOVRAINDEBITATI

Apre al pubblico anche ad Aci S. Antonio lo sportello territoriale sulla “crisi da sovraindebitamento”


ACIREALE: NASCE IL MUSEO DEL NATALE

L'idea fu lanciata alla fine del 2015 in occasione degli incontri con la rete Pascal nel Progetto “Acireale Learning City”

 


KARATE: DUE GIOVANI ACESI BRONZO A DUBAI

Un importante risultato è stato raggiunto da due atleti tredicenni acesi: Francesco Pio D’Agata, residente nella frazione di Pozzillo, e Attilio Trovato di origine pozzillese, atleti della Shotokan Fit Village di Motta S. Anastasia


CAPOLUOGO E CITTA' METROPOLITANA: UN SINDACO PER TUTTO!

La delusione del Comitato per il Libero Consorzio Ionico Etneo dopo l'approvazione all'Ars della norma Delrio



Il Fico d0ndia

 

Akis