venerdý 24 febbraio 2017
Anno IV - numero 7 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Editoriale
AUTOSTRADA ME-CT: A QUANDO GLI INTERVENTI SULL'ASFALTO?

Attraverso una nota stampa il Consorzio Autostrade Siciliane ha reso noto nei giorni scorsi che sono in corso di esecuzione alcuni interventi di ripristino della segnaletica orizzontale nel nastro autostradale della Catania-Messina, nella tratta Giarre–San Gregorio, in entrambe le direzioni di marcia.

Si apprende che la conclusione della manutenzione è programmata entro, e non oltre, i prossimi 15 giorni.

Gli interventi saranno effettuati in presenza di traffico, chiudendo alternativamente le corsie di emergenza, marcia o sorpasso. I lavori e le deviazioni saranno segnalati da apposita cartellonistica, i costi saranno a carico del bilancio CAS.

Una bella notizia, senz’altro, che sollecita però una riflessione a voce alta!

Va bene la segnaletica orizzontale, ma l’asfalto?

Ebbene si! Proprio la tratta in questione (ma siamo sicuri il problema può essere esteso anche andando oltre) le piogge delle ultime settimane (mesi??) hanno danneggiato notevolmente il manto d’asfalto di diversi tratti. Proprio in entrata dal casello di San Gregorio un centinaio di metri della corsia Telepass mostra così buche, avvallamenti, pericolosi dislivelli; una profonda disconnessione dell’asfalto fa inoltre cattiva mostra di se una volta oltrepassata la barriera (inevitabile centrarla in pieno con le conseguenze del caso per i poveri pneumatici e ammortizzatori).

Stesso discorso al casello d’uscita di Acireale dove, anche in questo caso parliamo delle corsie Telepass, l’asfalto è malridotto  e completamente da rifare.

Non va meglio in direzione opposta; nella tratta Acireale-San Gregorio, all’altezza del distributore di carburanti di Aci S. Antonio grosse crepe si sono aperte nell’asfalto, proprio al centro della carreggiata. Più avanti, a macchia di leopardo, asfalto ammalorato sia sulla corsia di destra che in quella di sorpasso.

Un grosso pericolo per la pubblica incolumità, soprattutto nelle ore notturne (quando i problemi dell’asfalto non sono evidenti) e considerate le alte velocità che si raggiungono in autostrada; un ulteriore pericolo è rappresentato dallo zigzagare dei mezzi, impegnati ad evitare buche, dislivelli e crepe, sempre ad alta velocità.

Tante le segnalazioni giunte in redazione, per un problema non certo nuovo. In alcuni casi infatti i problemi (vedi corsie Telepass) sono presenti da diversi mesi.

Possibile che gli ispettori e gli operai manutentori del Consorzio Autostrade Siciliane non si siano accorti di nulla e non abbiano predisposto gli opportuni interventi in tutto questo periodo?

Interventi di manutenzione che sono ora indispensabili e non più differibili. Un’autostrada che si rispetti non può presentarsi nelle condizioni in cui si presenta oggi; anche perché si tratta di un’arteria a pagamento.

Va bene quindi il rifacimento della segnaletica ma, prima, non sarebbe meglio riparare il manto d’asfalto?

Antonio Carreca 


Altre Notizie
Le nostre rubriche
Sondaggio
Sei d'accordo sull'odierna ZTL di Acireale?
Si
No
Non saprei

Multimedia
Redazione
 
Ricerca

Redazione
Home

VIA AL CARNEVALE: RE BURLONE IMPAZZA AD ACIREALE

I primi giorni della manifestazione sono già un successo di pubblico: oltre 35 mila presenze


ACIREALE: E' BAGARRE POLITICA SULL'ISOLA ECOLOGICA

All'attacco dell'ex assessore Leonardi hanno replicato sia l'assessore competente Fichera che il primo cittadino Barbagallo


PATTINODROMO: IN ARRIVO IL DECRETO DI FINANZIAMENTO

Il progetto sarà finanziato con poco più di un milione di euro e prevede principalmente la realizzazione della copertura geodetica e l’ampliamento della struttura


TRASPORTI, PEDAGGIO PER STRADE STATALI, CODACONS: FOLLIA ALLO STATO PURO

L'associazione dei consumatori dichiara guerra alle misure ipotizzate dal Governo


NIVARATA 2017: APERTE LE ISCRIZIONI PER IL CONCORSO RISERVATO AI MAESTRI GELATIERI DI TUTTO IL MONDO

Il festival internazionale della granita siciliana inaugurerà l’estate di Acireale con la sua sesta edizione, il 2-3 e 4 giugno 2017



Il Fico d0ndia

 

Akis