mercoledý 7 dicembre 2016
Anno IV - numero 49 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Editoriale
ACI S. ANTONIO SI DIVIDE SULLA PIROLISI

 

Impianto di pirolisi destinato al conferimento dei rifiuti urbani, si o no? Se non è un referendum quasi ci siamo.

Ad Aci S. Antonio sta facendo discutere, e non poco, in questi giorni, l’ipotesi paventata di realizzazione di un impianto del genere.

Ad alimentare la preoccupazione è stata Rifiuti Zero Sicilia che ha reso noto il contenuto della delibera di giunta 117 dell’8 novembre scorso, che prevede un protocollo d’intesa con una ditta privata che si impegna a realizzare il tutto entro tre anni.

L'impianto dovrebbe sorgere in formula privata sul nostro comune entro breve –scrive l’attivista Manuela Leone-. Ci stiamo attivando per unire le forze, associazioni, cittadini. Oggi ha inizio per molti Santantonesi l'impegno ad impedire la costruzione di un sito di "avvelenamento" nel nostro comune”.

Rifiuti zero ha chiesto l'annullamento in autotutela della delibera ritenuta illegittima. “Ancor prima di valutare la tecnologia, sottolineiamo che il Comune ha approvato un atto che non può esistere. In materia di rifiuti non si può pensare a un affidamento diretto né spetta alla singola amministrazione pianificare iniziative per gestire il ciclo dei rifiuti. Di ciò si dovrebbe occupare la Srr"

Argomentazioni alle quali ha replicato punto su punto il sindaco Santo Caruso.

“Qualche giorno fa –ha spiegato- ho firmato un protocollo d’intesa con la ditta “C.A.E.C.” di Comiso che prevede la possibilità di realizzare un impianto che smaltisca i rifiuti urbani ed i residui agro-forestali mediante tecnologia di pirolisi con produzione di energia elettrica e termica. Quest’impianto sarebbe un inceneritore? Assolutamente no. Deve essere chiaro a tutti che non si tratta affatto di un inceneritore. Chi dice il contrario sta mentendo! O perché confuso o perché vuole seminare il panico volutamente, in ogni caso sta mentendo! La differenza tra un impianto a pirolisi ed un inceneritore è abissale e sostanziale, stiamo parlando di concetti e processi totalmente differenti”.

“In poche parole –conclude il sindaco- nessun inceneritore e nessuna dannosa emissione, bensì la possibilità di avere una gestione dello smaltimento dei rifiuti nel nostro Comune del tutto alternativa e all’avanguardia. I vantaggi, come potete immaginare, sarebbero molteplici, abbatteremmo gli oneri di accesso alla piattaforma di compostaggio, il costo del trasporto della frazione organica e di conseguenza la tariffa sui rifiuti. A ciò si aggiunge la possibilità di sfruttare gratuitamente l’energia termica prodotta dall’impianto. La prudenza è una caratteristica che contraddistingue la mia persona e il mio operato politico. Ed anche in questo caso saremo vigili e prudenti. Questo non può, però, voler dire essere oscurantisti precludendoci una seria possibilità di sviluppo per il nostro paese”.

Nonostante le rassicurazioni la polemica però monta e si arricchisce di giorno in giorno di nuovi contributi.

Antonio Carreca 


Altre Notizie
Le nostre rubriche
Sondaggio
Sei d'accordo sull'odierna ZTL di Acireale?
Si
No
Non saprei

Multimedia
Redazione
 
Ricerca

Redazione
Home

ACIREALE: L'ECOMOSTRO HA I GIORNI CONTATI!

Venerdì 2 dicembre sarà infatti avviato l’intervento di eliminazione dell’ecomostro che da 40 anni deturpa la Riserva naturale


ACI S. ANTONIO: MANI E PANCHINE ROSSE CONTRO IL FEMMINICIDIO

Celebrato nei giorni scorsi la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne


IL CORTO TURCO-BRITANNICO "CEVIRMEN (THE TRANSLATOR)" VINCE MAGMA 2016

Si è conclusa la quindicesima edizione di Magma - mostra di cinema breve, concorso internazionale di cortometraggi che quest'anno ha registrato 654 iscrizioni da 63 Paesi del mondo


LUIS SEPULVEDA PROTAGONISTA A CATANIA DI "PAESAGGI DI MARE"

“Onore al merito della Sicilia, terra di accoglienza e tolleranza, alla quale rendo omaggio facendomi portavoce di Amnesty International e Medici senza frontiere" ha spiegato lo scrittore cileno


RESTITUITA A DANIELE GAROZZO LA MEDAGLIA OLIMPICA

Una giornata di festa, piena di sorrisi ed emozioni, che ha regalato l’ennesimo lieto fine della stagione al campione olimpico di fioretto maschile individuale



Il Fico d0ndia

 

Akis