sabato 29 aprile 2017
Anno IV - numero 16 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Sondaggio
Sei d'accordo sull'odierna ZTL di Acireale?
Si
No
Non saprei

Multimedia
Le nostre rubriche
Redazione

 

L'aggiornamento dell'Eco delle Aci è a cura di un gruppo di volontari.

L'aiuto di tutte le persone che desiderano collaborare, in maniera volontaria, è fondamentale. I modi per collaborare sono molti, secondo le possibilità di ciascuno e tutti sono ugualmente importanti.

Vuoi inviare una segnalazione? Vuoi pubblicare il tuo video?
Vuoi scrivere su un argomento che conosci bene?
Segnalare articoli, tradurre testi, occuparti di rubriche, interviste ecc.?
Se vuoi collaborare con noi, contattaci redazione@ecodelleaci.it


Le foto che appaiono su www.ecodelleaci.it sono in parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate. In parte invece sono di proprietà dei nostri collaboratori che ne concedono l'utilizzo esclusivamente sul periodico telematico: l'utilizzo in altra sede delle stesse immagini è sottoposto all'esplicita autorizzazione richiesta all'autore contattando la redazione.

 

Proprietario:Associazione Autonoma dei Commercianti di Acicatena avente sede in via Vittorio Emanuele 9.

 

Edito tramite Server Provider Aruba S.p.A.


La Redazione:

Direttore responsabile: Grazia Scuderi

Davide Quattrocchi


Collaboratori:
Giuseppe Caltabiano, Antonella Di Gregorio, Andrea Finocchiaro, Giuseppe Finocchiaro, Roberta Pavone, Stefania Pavone, Alessandro Petralia, Davide Scandura, Grazia Scuderi, Laura Scuderi.

 


Il direttore responsabile, alla luce dell'articolo 57 del Cp, risponde penalmente di tutto quello che viene pubblicato sul giornale, quindi non solo gli articoli, ma anche la rubrica delle lettere, le inserzioni e i testi pubblicitari. L'articolo 57 (letto in maniera coordinata con l'articolo 7 della legge 633/1941 e con l'articolo 6 del Cnlg), quindi, dà al direttore il potere di controllare articoli, rubrica delle lettere, inserzioni e testi pubblicitari e dall'altro lato obbliga gli articolisti, i curatori delle lettere, delle inserzioni e dei testi pubblicitari a ubbidire. L'ultima parola spetta sempre al direttore responsabile. Il direttore è il punto di riferimento professionale e anche morale per i giornalisti della sua testata. Un giornale (online, cartaceo, televisivo oppure radiofonico) senza direttore responsabile è come una nave senza nocchiero.