sabato 24 agosto 2019
Anno IV - numero 33 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Acicastello » Spettacolo
StampaInivia a un amico

ACICASTELLO: SUCCESSO PER LA GIOVANE ORCHESTRA "RIVIERA DEI CICLOPI"

Grande successo di pubblico per la Giovane Orchestra della “Riviera dei Ciclopi”. All'interno della suggestiva e gremita basilica di Sant'Agata la Vetere di Catania, la formazione diretta da William D'Arrigo in collaborazione con il coro di voce bianche “R.Rimini” di Pina Raneri ha tenuto lo scorso venerdì 3 dicembre un concerto di Natale organizzato dal Lions Club Taormina Durante lo spettacolo, al quale hanno preso parte due solisti di grande talento come la cantante Carmen Scerry e il percussionista Alessio Carastro, scroscianti applausi hanno accompagnato il vasto  repertorio che spaziava dalla musica classica a quella latino americana, dal jazz ai canti natalizi della tradizione europea ed anglosassone.   Questo ensemble, nato nel gennaio del 2008 con lo scopo originario di non disperdere gli studenti di strumento che hanno in passato frequentato la classe ad indirizzo musicale dell’I.C.S. “R. Rimini” di Acitrezza, in breve tempo è diventato un punto di riferimento per tanti giovani provenienti da  ogni parte della Sicilia.
Oggi l’orchestra vanta più di 60 musicisti, la cui età va dai 13 anni in su., e ha la sua sede principale nella nuova Aula di Musica “V. Bellini” all’interno del plesso di Ficarazzi dell’I.C.S.“R. Rimini” e due sedi staccate a Giarre e Viagrande.
La particolarità di questa formazione consiste nella possibilità di inserire nel proprio organico ogni tipo di strumento, determinando di conseguenza un'originale arrangiamento studiato appositamente dal suo direttore musicale, William D’Arrigo.
L’orchestra ha una sezione d’archi (violini I e II, viole, e violoncelli), una di fiati (flauti I e II, ottavino, flauto basso, clarinetto, sax contralto e tenore, trombe, corni e trombone), una di tastiere, una di chitarre (classiche, acustiche, elettriche, basso elettrico), una di percussioni (a suono determinato ed indeterminato, percussioni etniche come il balafon) ed una di fisarmoniche e coristi.
Il repertorio eseguito spazia dalla musica classica (sinfonica, lirica e sacra) a quella leggera, dal musical alla musica popolare, dal jazz alle colonne sonore offrendo agli spettatori sempre una ampia panoramica delle varie potenzialità timbriche ed espressive che essa riesce a realizzare.


05/12/2010

Condividi su Facebook