giovedý 22 agosto 2019
Anno IV - numero 33 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Acicastello » Politica
StampaInivia a un amico

ACICASTELLO: AGGIORNATO IL PIANO TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE

“Acicastello ha estrema necessita di completare le infrastrutture in cantiere e di iniziarne di nuove, solo in questo modo potremo pianificare un rilancio organico e complessivo, indirizzato a rilanciare lo sviluppo della nostra comunità. Inoltre, l'obiettivo che auspichiamo di raggiungere  è quello di consegnare ai nostri concittadini un territorio maggiormente vivibile, meno congestionato dal traffico e dall'inquinamento veicolare,  più razionale”. Filippo Drago, sindaco del comune rivierasco, ha con queste parole commentato l'approvazione della proposta d'aggiornamento del programma di opere pubbliche per il triennio 2011- 2013.
“Malgrado le nefaste condizioni delle nostre casse –ha seguitato il sindaco Drago– siamo consapevoli che è questa l'unica strada da percorrere. Per questa ragione, abbiamo cercato di reperire presso gli enti superiori tutte quelle risorse che possono consentirci di realizzare i progetti in programma. Per ricevere i finanziamenti, abbiamo ovviamente presentato richieste concrete, stralciando tutte quelle per le quali ci è sembrato difficile  ottenere un contributo”.
Nell'elenco, dal quale sono state esclusi il collettore fognario e la bretella di Ficarazzi, per i quali si seguiranno altri canali di sovvenzione, compaiono in primo luogo numerose proposte per l'ampliamento e la creazione di nuovi assi viari tra i quali: una strada per il collegamento della Ss 114 con il lungomare Antonello da Messina, l'allargamento e il completamento del lungomare dei Ciclopi, la riqualificazione del lungomare Scardamiano, la realizzazione del passaggio pedonale tra i lungomari di Acicastello e Acitrezza, l'ampliamento di via Tripoli all'altezza dell'asilo comunale, di via Biscari a Cannizzaro, il prolungamento di via Grasso.
Allegate alla lista anche diverse idee per la valorizzazione del verde pubblico, dell'ambiente, per la promozione dei beni culturali, in questa direzione sono state sviluppati piani per inserire un un parco attrezzato in prossimità dell'ex stazione di Cannizzaro, la ristrutturazione della scalinata Duca  di Furnari nel centro storico di Ficarazzi e l'edificazione di un teatro in via Battisti. Infine, studi per l'allargamento del porto di Acitrezza, opere di urbanizzazione nella zona artigianale di Ficarazzi, oltre a tutta una serie di impianti per il drenaggio delle acque piovane e per la manutenzione degli edifici pubblici.
Di certo gli amministratori comunali, pur con le dovute cautele, hanno messo un'enorme quantità di carne al fuoco. Speriamo di vedere molta parte di questa finire sul braciere e di non dovere assistere a una grossa e nera fumata.

Giuseppe Caltabiano


10/04/2011

Condividi su Facebook