marted́ 25 giugno 2019
Anno IV - numero 25 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Acicatena » Sport
StampaInivia a un amico

ACICATENA: IL CAMPIONATO ITALIANO CICLISTICO PROFESSIONISTI E’ ALLE PORTE

Si è svolto la scorsa settimana, nei locali dell’ex Cine Savoia, ad Acicatena, un incontro tecnico per trattare alcuni aspetti organizzativi legati al campionato italiano ciclistico professionisti che si terrà il prossimo 25 giugno, e che vedrà i più forti ciclisti italiani contendersi la maglia tricolore, coinvolgendo la cittadina di Acicatena in primis e alcuni centri della provincia etnea.

Presenti all’incontro, oltre il sindaco di Acicatena, l’on. Raffaele Pippo Nicotra, l’on. Nicola D’Agostino, il vice presidente nazionale della federazione ciclistica italiana, il dirigente del commissariato della polizia di stato di Acireale, il comandante della compagnia carabinieri di Acireale e Acicatena e infine il corpo di polizia locale di Aci Bonaccorsi, Aci s. Antonio, San Giovanni la Punta, Valverde e Viagrande.

Un evento che metterà sicuramente nuovamente in luce il centro cittadino di Acicatena agli occhi degli italiani, dopo oltre trent’anni; da quando infatti fu tra le capitali del ciclismo italiano con il “ Criterium degli assi” e il “Giro dell’Etna” negli anni ottanta. Il circuito, per il tanto atteso campionato italiano di ciclismo, simile a quello degli anni ottanta, sarà così articolato: partenza da Piano Umberto ad Acicatena, passaggio poi dai centri cittadini etnei di Aci s. Antonio, Aci Bonaccorsi, San Giovanni la Punta, Trecastagni, Viagrande, Valverde, e arrivo conclusivo a Santa Lucia ad Acicatena. L’intero circuito, lungo circa 234 km, sarà percorso nove volte. “Vorremmo che il circuito si vestisse di tricolore ricordando il 150° anniversario dell’unità nazionale” ha affermato il sindaco Nicotra. Una manifestazione che vedrà proiettata la cittadina di Acicatena e tutti i centri della provincia etnea, al centro del panorama ciclistico italiano, dopo l’appena trascorso Giro D’Italia, che ha sicuramente ridato nuova visibilità turistica ai centri cittadini etnei e siciliani. “Il recente Giro D’Italia ha rappresentato una vetrina per la nostra isola, che la Sicilia ha saputo cogliere -ha sostenuto D’Agostino–. Adesso c’è una nuova occasione che va sfruttata. Siamo certi che il popolo del ciclismo saprà rendere unico questo evento sportivo”.
Valeria Contarino


12/06/2011

Condividi su Facebook