giovedý 22 agosto 2019
Anno IV - numero 33 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca

SEMIFINALI PLAY-OFF SERIE C MASCHILE: AQUILIA ACIREALE-TRABIA 2-3

Cuore e grinta non bastano all'AQUILIA ACIREALE per proseguire il cammino nelle Semifinali di serie C di pallavolo maschile.
La formazione granata allenata da coach Alessandro Giuffrida esce sconfitta ma a testa alta dal PalaVolcan in Gara 2 contro il Trabia e sfiora l'impresa di pareggiare i conti (portando la sfida alla decisiva Gara 3) dopo essere stata in svantaggio di due set.
Sono infatti gli ospiti ad iniziare con maggiore decisione, aggiudicandosi il primo set col punteggio di 17-15; nel secondo set gli acesi lottano ma devono subire ancora il 20-25 finale.
Quando tutto sembra ormai compromesso, il carattere e la qualità dell'AQUILIA escono fuori. Vinto il terzo set 25-17, i granata riescono così a mettere in carniere anche il quarto set (chiuso sul 27-25), dopo aver annullato due palle match agli avversari.
In questo frangente però Cutrufello è costretto ad abbandonare il campo per infortunio e i padroni di casa, privi già di Butticè, si ritrovano il cammino in salita.
Nel set decisivo non riescono mai ad impensierire i palermitani, che vincono agevolmente 5-15. 
“Abbiamo lottato fino alla fine contro la squadra più forte incontrata quest'anno -ha evidenziato alla fine del match il tecnico Giuffrida-. Sono molto contento della prestazione sfoderata dai ragazzi e l'unico rammarico è rappresentato dalle assenze pesanti registrate nel momento decisivo della stagione, oltre all'infortunio occorso a Cutrufello nel penultimo set. Comunque, ribadisco, abbiamo disputato una bella stagione e possiamo davvero esserne molto fieri”.    
Sulla stessa lunghezza d'onda anche il prof. Saro Raneri: “E' stata una partita bellissima che ha coronato un campionato molto bello. Dopo la promozione in serie C e la conquista della Coppa Trinacria ottenute lo scorso anno, siamo riusciti a confermarci tra le migliori squadre a livello regionale. Possiamo quindi essere soddisfatti e adesso ci metteremo subito al lavoro per preparare la prossima stagione e rinforzare ulteriormente l'organico in modo da poter disputare un nuovo torneo di vertice”.


23/04/2012

Condividi su Facebook