marted́ 17 settembre 2019
Anno IV - numero 37 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
StampaInivia a un amico

IL PAPA SI DIMETTE

Papa Benedetto XVI ha annunciato le proprie dimissioni nel corso di un Concistoro: "Lascio per l'età avanzata. Ho la certezza che le forze non mi permetteranno di continuare".
Il Pontefice ha annunciato di voler lasciare dalle 20 del prossimo 28 Febbraio.
Lo stesso Ratzinger ha chiesto un Conclave per l'elezione di un successore che potrebbe aprirsi già nei primi giorni di Marzo.
Reazioni di stupore da tutto il mondo. Scossa la Chiesa: "Un fulmine a ciel sereno" ha commentato il Cardinale Angelo Sodano.

Joseph Ratzinger è nato il 16 Aprile 1927, è stato eletto Papa il 19 Aprile 2005 succedento Giovanni Paolo II.
Le dimissioni del Pontefice, previste dal Codice di Diritto Canonico ("Can. 332 - §2. Nel caso che il Romano Pontefice rinunci al suo ufficio, si richiede per la validità che la rinuncia sia fatta liberamente e che venga debitamente manifestata, non si richiede invece che qualcuno la accetti") sono un evento eccezionale nella storia moderna della Chiesa. Uno dei casi più noti è sicuramente quello di Celestino V il cui rifiuto portò all'elezione di Bonifacio VIII di cui si trova traccia nella Divina Commedia.

Nel 2005, al momento dell'elezione di Benedetto XVI, gli osservatori notarono l'età abbastanza avanzata del cardinale tedesco e qualcuno avanzò l'ipotesi di un pontificato "di passaggio". Negli anni Ratzinger è, al contrario, stato molto attivo e ciò ha portato ancora maggiore shock nell'opinione pubblica alla notizia delle prossime dimissioni data dall'agenzia Ansa alle ore 11.46 di lunedì 11 Febbraio 2012.


11/02/2013

Condividi su Facebook