giovedý 22 agosto 2019
Anno IV - numero 33 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Acicatena » Cronaca
StampaInivia a un amico

MOBILITAZIONE PER IL PARCO ARCHEOLOGICO VALLE DELL'ACI

Missione compiuta! La manifestazione svolta sabato scorso nell'area archeologica di S. Venera al Pozzo ha senz'altro centrato il bersaglio.
La società civile ha detto “si” all'istituzione del Parco archeologico Valle dell'Aci, bocciata invece dal decreto dell'assessorato regionale del 29 aprile scorso.
La mobilitazione, del tutto pacifica, ha coinvolto tante persone: giovani e meno giovani, artisti, studiosi, storici, associazioni, semplici cittadini. Una lunga serata che ha previsto fin dal pomeriggio visite guidate gratuite dell'area archeologica, spettacoli musicali e momenti di aggregazione e intrattenimento.
“Un'iniziativa partita dal basso -ha spiegato il direttore del Parco Valle dell'Aci, architetto Carmelo Di Stefano-. Da tempo abbiamo iniziato a raccordarci con le associazioni locali; quest'ultime, attorno all'idea del Parco, hanno voluto allestire una iniziativa all'insegna della cultura, dell'impegno civile e del divertimento”.
Sull'argomento è intervenuto anche il deputato regionale Raffaele Nicotra: "Mi conforta la mobilitazione civile attorno al sito archeologico di S. Venera al Pozzo. Nel 2001 fui tra i primi ad attivarmi per l'applicazione del vincolo regionale di inedificabilità in tutta l'area, ora rinnovato grazie al contributo della società civile. Con l'imminente approvazione del piano paesistico, metteremo in sicurezza una vasta porzione del territorio e getteremo le basi per un progetto serio di rilancio dei siti storici che, insieme al Parco Archeologico, rappresentano un sicuro riferimento di filiera turistica della zona delle Aci in chiave turistico - culturale. Non farò mancare mai il mio contributo alla tutela delle Teme Romane di Santa Venera al Pozzo, sito ideale per rappresentazioni capaci di attrarre iniziative ricreative di spessore da ospitare nell'anfiteatro di prossima costruzione da me promosso insieme alla manifestazione Cinenostrum che ha coinvolto diversi attori di fama, mobilitando centinaia di visitatori appassionati di cinema".
Alla manifestazione sono intervenuti anche i comitati civici “S. Maria delle Grazie” e “Volano” contrari alla realizzazione del depuratore in zona Volano, a poche decine di metri dall'area archeologica. I comitati hanno proseguito la raccolta firme avviata nei giorni scorsi e che ha già toccato quota 500.

Antonio Carreca


19/05/2013

Condividi su Facebook