venerd́ 14 dicembre 2018
Anno IV - numero 49 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Acicastello » Cronaca
StampaInivia a un amico

ACICASTELLO: NUOVE SOLUZIONI CONTRO I RITARDI DEI BUS

Nuove soluzioni per evitare il ripetersi di disservizi da parte dell'Ast (Azienda siciliana trasporti).

Lo scorso anno scolastico, infatti, per molti studenti pendolari diretti verso Acireale e Catania i continui ritardi e addirittura la mancata effettuazione di alcune corse hanno causato non pochi disagi.

Per questa ragione, l'amministrazione comunale castellese, retta dal primo cittadino Filippo Drago, ha deciso di accogliere le istanze di alcuni genitori in merito alla scarsa puntualità dei bus e con un mese d'anticipo rispetto all'inizio delle lezioni ha deciso di apportare alcune proposte col preciso scopo di evitare futuri problemi.
Lo scopo è appunto quello di garantire efficienza e precisione, evitando di lasciare alla fermata i ragazzi spiazzati in attesa dell'arrivo di una corsa.
Emblematico in tal senso è stato il caso di Ficarazzi dove la mancata copertura del servizio si è fatta notevolmente avvertire nel corso dell'anno anche perché il Balcone sullo Ionio gode del solo servizio di collegamento dell’Ast e, non usufruendo di altri collegamenti pubblici, è rimasta spesso isolata e  per molti fruitori non è stato possibile raggiungere puntualmente e quotidianamente i luoghi di studio.
Il sindaco Drago, a più riprese è intervenuto per risolvere la vicenda  confrontandosi con il Commissario della stessa azienda e cercando di proporre soluzioni per la risoluzione del disservizio. Tuttavia, se in un prima fase degli incontri la situazione sembrava indirizzata verso una proficuo riassesto, nei frangenti successivi ritardi e inadempimenti hanno continuato a condizionare gli spostamenti degli abitanti fino a creare forti problemi.

Ecco, dunque, che per riconsegnare alla cittadinanza un collegamento stabile e sicuro la giunta municipale lo scorso martedì 27 agosto ha deciso di concedere agli studenti la possibilità di servirsi di altre ditte private per il trasporto scolastico con l'ente pronto a rimborsare entro trenta giorni il costo dell'abbonamento.
Il servizio entrerà in funzione in via sperimentale a partire dal prossimo 1 ottobre e proseguirà fino al 31 dicembre. Gli studenti interessati dovranno consegnare l'apposita richiesta entro il prossimo 20 novembre compilando l'apposita modulistica reperibile presso l'ufficio della Pubblica istruzione a Palazzo Russo o scaricandolo dal sito del comune di Aci Castello. Ulteriori informazioni potranno essere richieste al numero di telefono 095/7373419.

Giuseppe Caltabiano


08/09/2013

Condividi su Facebook