marted́ 11 dicembre 2018
Anno IV - numero 49 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca

PALLANUOTO: L'ORIZZONTE CATANIA VA A CACCIA DI NUOVI TRIONFI

Scatta il conto alla rovescia per l’inizio della stagione 2013/14 dell’Orizzonte Catania, società di pallanuoto femminile guidata dal presidente Nello Russo pronta a giocarsi le proprie carte su tutti i fronti.
Proprio questo è stato uno degli spunti offerti dalla presentazione ufficiale della rosa a disposizione del coach Martina Miceli, che è stata accolta a Palazzo degli Elefanti, storica sede del Comune di Catania, dal primo cittadino etneo Enzo Bianco e dal consulente comunale per lo Sport, Fabio Pagliara.
Si riparte dal secondo posto della scorsa stagione alle spalle del Rapallo e soprattutto dalla conquista dell’ennesima Coppa Italia vinta dalla società rossazzurra, che si è aggiunta all’invidiabile palmarès che già annovera 19 Scudetti, 8 Coppe dei Campioni, 1 Supercoppa Europea e 2 Coppe di Lega, conquistati in soli 25 anni di storia.
L’obiettivo è quindi come sempre quello di lottare per competere ai massimi livelli sia in Italia che in Europa, ben sapendo che le avversarie saranno tutt’altro che facili da battere.
“Ci prepariamo a vivere un’altra stagione appassionante –ha spiegato il Presidente Nello Russo– che ci vedrà in vasca con la solita umiltà di sempre, ma con la grinta e l’orgoglio di coloro che non vogliono lasciare nulla al caso, né cedere il passo a chi ha degli organici molto competitivi. E’ giusto volare basso e non lanciare proclami eccessivi, ma di sicuro faremo di tutto per ricordare a chiunque che siamo sempre l’Orizzonte e che siamo in grado di giocarci le nostre chances di vittoria sia in campo nazionale che internazionale. Ci siamo rafforzati parecchio e in estate la nostra famiglia si è allargata ulteriormente, perché ha avuto la possibilità di riabbracciare Blanca Gil e di mettere a segno un colpo importantissimo come quello dell’acquisto dell’attaccante della nazionale ungherese, Rita Keszthelyi. Conto tantissimo sia sui valori sportivi che su quelli umani di questa dirigenza e della squadra, che per me costituiscono una vera e propria famiglia e che vede tutti pronti a remare per lo stesso obiettivo. Ringrazio il sindaco Bianco e il consulente per lo Sport Fabio Pagliara per l’accoglienza che ci hanno dato questa mattina, permettendoci di farci sentire nuovamente importanti per il Comune di Catania. Siamo sicuri che questo possa essere il primo passo per una proficua sinergia e ci auguriamo che ci aiuti a dimostrare quanto abbiamo bisogno dell’aiuto della nostra città per restare ai massimi livelli”.
“Abbiamo grande entusiasmo e siamo pronte a tornare in campo –ha spiegato Martina Miceli– con la consapevolezza che il sostegno di questa Amministrazione potrà darci una spinta in più nella nostra rincorsa agli obiettivi importanti. Per noi la vicinanza del sindaco è fondamentale, perché abbiamo l’esigenza di sentire che siamo importanti anche per il Comune che rappresentiamo. Spero che questo connubio permetta alla nostra squadra e a questa città di ritrovare l’entusiasmo di un tempo. Ho sensazioni molto positive per la nostra stagione sia perché il nostro gruppo ha mantenuto la stessa ossatura sia perché ha acquisito ulteriore forza ed esperienza con il ritorno di Gil e l’arrivo di Keszthelyi. Ci dispiace solo che anche quest’anno si ripeta un ‘caso-Marletta’, perché oggi scade il prestito che le permette di giocare con noi, ma è con noi che vorrebbe rimanere con tutta se stessa. La sua presenza qui oggi, nel suo ultimo giorno di prestito alla nostra società, fa capire tante cose soprattutto perché sono tre anni che fa parte di un gruppo che le vuole bene e spera di poterla avere con sé anche in futuro. Non so come finirà, ma spero davvero che tutto si possa risolvere per il verso giusto, perché fa davvero male ed è molto triste vedere una ragazza di diciassette anni in lacrime perché non vuole lasciarci e che dice con fermezza che da domani si ritirerà e sarà un’ex pallanuotista. In attesa di capire come si evolverà questa situazione, noi siamo comunque pronte a dare battaglia a tutti i nostri avversari, ben sapendo che dobbiamo fare di tutto per tornare ai vertici e migliorare quanto abbiamo fatto nella scorsa stagione. Ciò perché, anche se in molti dicono che l’anno passato per noi è stato positivo, non abbiamo alcuna intenzione di modificare la nostra mentalità e giocheremo sempre per il primo posto. Abbiamo una squadra molto competitiva e sono sicura che anche quest’anno avrò un grande aiuto sia tecnico che umano dal nostro capitano, Tania Di Mario, e da Maddalena Musumeci. Di certo non dimentico tutte le altre giocatrici, che non fanno parte di questo gruppo casualmente, ma sono tutte importantissime per me e per la squadra e hanno un ruolo essenziale e ben definito all’interno di essa”.
Al termine della presentazione spazio allo scambio dei gagliardetti di rappresentanza con la consegna della maglia ufficiale dell’Orizzonte Catania nelle mani del Sindaco Bianco e della calottina di Capitan Di Mario a Fabio Pagliara.
La conferenza stampa ha visto anche la presenza di alcuni rappresentanti illustri del mondo del nuoto e della pallanuoto provinciale e regionale, come il Presidente della FIN Sicilia, Sergio Parisi, e il Presidente della Nuoto Catania, Francesco Scuderi.


30/09/2013

Condividi su Facebook