marted́ 11 dicembre 2018
Anno IV - numero 49 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Acicastello » Cronaca
StampaInivia a un amico

ACICASTELLO: DISAGI IN VISTA PER LA POSTA

Inconvenienti in vista per i cittadini del comune di Aci Castello.

Dalle prossime settimane non essere reperibili in casa per ricevere una raccomandata potrà generare diversi problemi. Infatti, non sarà più possibile fare la fila il giorno seguente presso gli sportelli dei locali uffici postali, ma sarà necessario recarsi presso la sede postale di piazza Agostino Pennisi ad Acireale, dove verranno convogliate tutte le raccomandate del comprensorio.

Inutile dire che questa novità determinerà notevoli inconvenienti per quanti, soprattutto gli anziani, non sono provvisti di mezzi di locomozione. Tuttavia, a risentirne sarà più in generale l'intera utenza, che sarà costretta a barcamenarsi tra difficoltà di parcheggi, disagi, file. Allo stato attuale, la sola sede interessata dal provvedimento è stata quella di Acitrezza, anche se a breve le altre poste dislocate nelle altre tre frazioni seguiranno lo stesso iter.
Tra i cittadini del comune rivierasco sono già stati registrati diversi malumori, che i consiglieri comunali Toni Guarnera e Davide Bonaccorso hanno raccolto ed esposto al primo cittadino castellese, Filippo Drago, il quale si è subito attivato inviando una missiva alla direzione di Poste italiane chiedendo tempi brevi per il ripristino del servizio.

“Ringrazio il sindaco per essersi tempestivamente interessato della situazione, che ad oggi sta penalizzando numerosi concittadini impossibilitati a ritirare le raccomandate ad Acireale in quanto anziani o sprovvisti di automezzo – afferma il Consigliere-. Continueremo in questi giorni la nostra azione avviando anche una raccolta firme, con l’auspicio è che questo importante servizio possa riprendere regolarmente su tutto il territorio comunale”.
Dalla scorsa settimana, inoltre, Bonaccorso ha avviato una campagna di raccolta firme per supportare le iniziative fin qui svolte.

Giuseppe Caltabiano


20/11/2013

Condividi su Facebook