giovedý 22 agosto 2019
Anno IV - numero 33 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Catania e Provincia » Spettacolo
StampaInivia a un amico

"STATE aKORTI 2015": UNA VITTORIA EX AEQUO 

 

E’ calato il sipario sulla VIII edizione di State aKorti - Festival internazionale del cortometraggio umoristico, la rassegna di video ironici e corti nata per gioco da una costola degli Stipsy King, la band goliardico-demenziale made in Catania.

La giuria composta da giornalisti, critici ed esperti della Settima Arte ha decretato i vincitori della VIII edizione di State aKorti.

Ex aequo per il Premio Miglior Cortometraggio per “Due piedi sinistri” di Isabella Salvetti (Italia) e per “In passing” di Alan Miller  ed Emily Ferenbach (Canada) con le seguenti motivazioni:

In “Due piedi sinistri”, la regista Isabella Salvetti supera con disinvoltura i limiti del minimalismo e sterza con decisione verso la denuncia sociale, raccontando con garbo e intelligenza una storia adolescenziale tenera, ed insieme drammatica, che i due giovani interpreti affrontano con rara maestria per raggiungere il geniale e determinante colpo di scena finale.

“In passing” è una produzione corposa, densa e tecnicamente curata come quella di un grosso lungometraggio e la coppia di registi Alan Miller ed Emily Ferenbach, con un consistente carico di ironia e di poesia, che contrastano nettamente la tragicità degli attimi che precedono un doppio suicidio, ne fa una pellicola degna di stare accanto alle grandi produzioni, dimostrando nel contempo le vere prerogative del “corto”.

“In passing” di Alan Miller si aggiudica anche il Premio Miglior Colonna sonora originale con la seguente motivazione:

In una produzione già particolarmente ricca quanto a soggetto, sceneggiatura e montaggio, dotata peraltro di un linguaggio chiaro ed essenziale e dell’ottima interpretazione muta dei due protagonisti, l’intensa colonna sonora di “In passing” di Alan Miller & Emily Ferenbach sostituisce adeguatamente, insieme agli sguardi e ai gesti,  il “parlato” e dà un valore aggiunto all’intera performance.

Ma la tre giorni nella Terra di Bò a Viagrande (Villa Di Bella) ha confermato il suo ruolo di centro propulsore di novità e non solo di luogo deputato al divertimento tout court.

Tra una batteria di corti in concorso e le risate ampio spazio è stato dato alla presentazione di Move in Sicily, un progetto che racconta e diffonde la Sicilia che guarda al futuro tra arte, cultura, turismo e sport.

«In questa fase –ha spiegato sul palco di State Akorti il team di giovani che lavora all'idea di Riccardo Di Bella, ideatore di State aKorti– la nostra priorità è la costruzione di un portale di eventi, che metterà assieme le segnalazioni fornite dai collaboratori sul territorio, dagli operatori culturali e da semplici utenti, per mappare tutto quello che avviene in Sicilia».

Per accedere basta collegarsi su moveinsicily.com e compilare i campi richiesti.

«In una seconda fase quando gli eventi saranno già disponibili, personalizzabili e visualizzabili sul portale, per tutti i soggetti che partecipano al processo di inserimento dati sarà possibile guadagnare tramite MoveSicily attraverso un semplice e gratuito sistema di convenzioni e sponsorizzazioni». L'occasione è stata propizia anche per illustrare ai numerosi presenti l'ultimo membro della famiglia: Move in Sicily è un prodotto cartaceo realizzato col patrocinio del Codacons e segnala i più importanti eventi che si realizzano ogni mese nell'Isola.  

Ma State aKorti non finisce qua. Il prossimo appuntamento è fissato a stretto giro. Sul finire di settembre si terrà, infatti, l’anteprima postuma del festival: «E’ un vanto essere gli unici – hanno dichiarato gli organizzatori e i quattro direttori artistici Carlo Lo Giudice, Claudia Fichera, Simone Spitalieri e Nicola Palmeri – essere l’unico Festival al mondo che postpone la propria anteprima per organizzarla al meglio in una zona disagiata della città. L’anno scorso siamo stati a Librino, quest’anno il luogo scelto è San Berillo. La data non è ancora certa, ma sarà fra fine settembre e gli inizi di ottobre».

State aKorti e Mizzica Film fanno parte di FCS, il coordinamento dei festival del cinema in Sicilia (www.festivalcinemasicilia.org) al quale hanno aderito ben 30 realtà.


06/08/2015

Condividi su Facebook