giovedý 12 dicembre 2019
Anno IV - numero 49 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Aci S. Antonio » Politica
StampaInivia a un amico

ACI S. ANTONIO: CARUSO ASSEGNA LE DELEGHE AI NEO ASSESSORI

Operazione rimpasto di giunta completata nei giorni scorsi ad Aci S. Antonio con l’attribuzione delle deleghe ai neo assessori da parte del sindaco Santo Caruso.

La prima novità riguarda il ruolo, simbolico, di vice sindaco che cambia volto; sarà infatti quello di Michele Quattrocchi, già delegato sindaco della frazione di S. Maria La Stella, che prende il posto di Nuccio Raneri. A Quattrocchi il sindaco ha assegnato le deleghe a Pubblica Istruzione, Edilizia scolastica, Sport, Turismo e Spettacolo, Tutela animali e prevenzione randagismo, Rapporti con le frazioni, Politiche sociali e del lavoro.

Nuccio Raneri riceve invece le deleghe ad Ecologia, Rapporti con il Consiglio, Lavori pubblici, Politiche per la gestione delle reti di servizi di pubblica utilità.

Per quanto riguarda la quota rosa in giunta, rappresentata da Lucia Finocchiaro: Urbanistica, Decoro urbano e verde pubblico, Servizi cimiteriali, Protezione civile, Viabilità, Pari opportunità.

Infine Tuccio Tonzuso a cui sono attribuite: Sviluppo economico, Commercio, Artigianato, Suap, Riconversione energetica, Fondi europei, Semplificazione amministrativa, Informatizzazione degli uffici, Servizi anagrafici e demografici, Rapporti con le partecipate.

Diverse le deleghe che il sindaco ha deciso di tenere per se: Polizia urbana, Personale, Cultura e valorizzazione del territorio, Servizi sociali, Politiche giovanili, Bilancio e tributi, Contenzioso, Trasparenza e legalità, Beni culturali e ambientali.

Il primo cittadino, presentando la nuova squadra, ha commentato: “Giunto a metà del mio mandato ho avvertito la necessità di verificare l’attualità e il grado di condivisione del programma politico da parte della compagine appartenente formalmente alla maggioranza. Ringrazio chi ha ricoperto la carica di assessore sino alla revoca, attivi collaboratori con i quali abbiamo condiviso scelte difficili e con i quali abbiamo avviato il risanamento economico del Comune. I nuovi saranno in grado di completare le azioni poste in essere dai precedenti all’insegna della continuità amministrativa e politica che ci siamo prefissati per portare avanti programmi serie e fattivi a vantaggio della comunità”.

Antonio Carreca


20/09/2015

Condividi su Facebook