domenica 26 maggio 2019
Anno IV - numero 20 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Aci S. Antonio » Cronaca
StampaInivia a un amico

AD ACI S. ANTONIO IL VIA ALLA FESTA RANNI

I rintocchi del tradizionale “cunzulatu” e i fuochi d’artificio hanno annunciato ad Aci S. Antonio, lo scorso 31 luglio, l’inizio della “Festa Ranni” di Sant’Antonio Abate, appuntamento estivo biennale che non si celebrava ormai da quattro anni.

Aperta “‘a Casa â Vara”, l’alloggio dove viene conservato il carro del Santo, la giornata è stata riservata ai quattro maestosi Cerei, che hanno fatto  il loro ingresso nella chiesa madre in piazza Maggiore.

I cerei, detti anche “Candelore”, sono opere d'arte lignee di varie dimensioni ed altezze derivanti dalla tradizionale offerta della cera: nel tempo le grandi candele offerte sono divenute sempre più imponenti e sono state ornate, fino a diventare strutture barocche in legno riccamente decorate e dorate.

Ogni candelora appartiene ad una categoria legata alla cittadina: Agricoltori della Piana ed Impiegati, Carrettieri e Commercianti, Contadini, Mastri Artigiani.

I cerei, trasportati dalle tradizionali ciurme, composte da portantini devoti e fatte oscillare a ritmo di musica, hanno offerto a devoti, concittadini e turisti lo spettacolo dei fuochi artificiali.

Il prossimo appuntamento importante avrà ora luogo giovedì 18 agosto con la spettacolare accensione delle maestose luminarie, l’inaugurazione della mostra delle ceramiche e la notte bianca.


02/08/2016

Condividi su Facebook