venerdì 20 ottobre 2017
Anno IV - numero 41 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Acicatena » Politica
StampaInivia a un amico

ACI CATENA: L'OPPOSIZIONE ESPRIME PREOCCUPAZIONE PER LO STATO DELL'ENTE COMUNALE

"In riferimento alla seduta di consiglio comunale del Comune di Aci Catena tenuta ieri 3 agosto i sottoscritti consiglieri comunali Petralia Francesco, Marano Angela, Finocchiaro Salvatore, Quattrocchi Davide, Murabito Giuseppe e Giannetto Francesco comunicano quanto di seguito. In merito al punto che riguarda la RICOGNIZIONE DEGLI EQUILIBRI DI BILANCIO che consiste nel dover approvare un atto deliberativo che accerti che il Comune di Aci Catena gode di "buona salute economica- finanziaria",  gli stessi hanno ufficialmente chiesto lumi sui contenuti della relazione del Commissario Straordinario del Comune catenoto Dott. D'Agata Vincenzo in merito allo stato "patologico" delle finanze comunali" della quale il consiglio tutto ne era venuto a conoscenza solo dopo la formulazione della stessa proposta  in discussione. Relazione che con dovizia di particolari e precisi riferimenti tecnici ed economici non lascia dubbio al fatto che il comune di ACi Catena è ad un passo dal dissesto e che pertanto occorre una presa di coscienza della situazione e bisogna porre in essere delle azioni volte a cambiare l'andamento della situazione.Tra l'altro anche lo stesso organo di revisione pur non avendo avuto ufficialmente copia di detta relazione esprimeva preuccupazione sul permanere degli equilibri di bilancio rappresentando nello stesso parere a corredo della proposta di delibera, l'esigenza di una ulteriore ricoquizione degli equilibri di bilancio da effettuare, già nell'arco di qualche settimana. 

Pertanto con la presente rappresentiamo preoccupazione per l'assenza da parte dell'attuale amministrazione di una presa di coscienza della situazione deficitaria del nostro comune. formuliamo l'invito alla stessa di porre in essere una chiara strategia di riorganizzazione del modello di gestione del nostro comune, che punti ad  un riequilibrio chiaro tra entrate e uscite, cosi da non peggiorare ulteriormente le condizioni di bilanco del comune di Aci Catena e soprattutto riscontrare con scelte chiare, quanto denunciato dal commissario che ha retto il comune nei mesi scorsi, nella parte dove sintetizza l'ammontare del debito del nostro comune nella somma enorme di quasi 11 milioni di euro".

Il sindaco Oliveri, in una dichiarazione rilasciata ad altri organi di stampa, ha replicato così all'opposizione: "Rassicuriamo che per i prossimi due anni non ci saranno problemi, in quanto il disavanzo parrebbe già ripianato. In ogni caso, mese per mese, ci siamo posti l'obiettivo del risparmio, al fine di risanare del tutto le pendenze debitorie che ad oggi sono importanti certamente ma non così drastiche come lascerebbe intendere la nota dell'opposizione".


09/08/2017

Condividi su Facebook