martedì 20 ottobre 2020
Anno IV - numero 42 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Acireale » Sport
StampaInivia a un amico

CAMPIONATI ITALIANI DI PATTINAGGIO SU STRADA

Ci siamo. Oggi alle ore 20 ad Acireale prenderanno ufficialmente il via gli attesi Campionati Italiani di Pattinaggio Corsa su Strada. La cerimonia d’apertura, così come tutte le gare, si terrà  presso il  grande circuito allestito per l’occasione nel parcheggio antistante lo stadio “Tupparello”. A caratterizzare la serata di stasera, sarà soprattutto il Gran Galà  di Pattinaggio artistico, per la prima volta disputato su strada, che vedrà la partecipazione di tanti campioni di livello mondiale. Saranno anche presenti il campione del mondo e la campionessa europea di freestyle. Inoltre, si esibiranno insieme tutte le società di pattinaggio artistico della provincia di Catania.
Le competizioni vere e proprie, che vedranno impegnati 697 atleti, provenienti da 147 diverse associazioni di pattinaggio di tutta Italia, cominceranno, invece, giorno 21 per concludersi domenica 24. Le mattine e i pomeriggi, saranno dedicati alle batterie di qualificazione, mentre la sera si svolgeranno le varie finali, seguite dalle relative premiazioni.
Ad organizzare il prestigioso evento sono state le società A.S.D. Catania Flames e U.S.D. Galatea Acireale, alle quali va il grande merito di avere riportato, dopo otto anni di assenza, i campionati in Sicilia e, più in generale, nel sud Italia. Numerosi gli enti patrocinanti, tra cui la Regione, la Provincia e la  Città di Acireale, nonché gli sponsor privati.
Oltre che un grande avvenimento sportivo , questi Campionati Italiani di Pattinaggio rappresentano certamente una grande opportunità per l’economia , non solo per della “città dalle cento campane”, ma di tutta  la Provincia. Ed infatti, una tale manifestazione, che tra atleti, dirigenti, accompagnatori e appassionati dello sport, porterà nel territorio migliaia di persone, non potrà che avere un effetto positivo sul turismo, che ancora oggi rappresenta un fondamentale settore dell’economia siciliana.

Stefania Pavone


20/05/2009

Condividi su Facebook