marted́ 11 dicembre 2018
Anno IV - numero 49 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Acicatena » Spettacolo
StampaInivia a un amico

PROGRAMMA UFFICIALE DELLA FESTA DI S. LUCIA 

 

Rallegratevi sempre nel Signore!”. L’esortazione paolina, che risuona nella terza domenica di Avvento, bene si attaglia al periodo dei solenni festeggiamenti in onore di Santa Lucia, nostra amata patrona. Abbiamo bisogno di rallegrarci perché è nella gioia che si testimonia il Cristo Signore, perché Egli è vicino, perché in Lui la nostra speranza è viva; è la certezza che, nonostante le difficoltà che viviamo nell’oggi della storia, tuttavia il piano di amore di Dio, realizzato in Cristo, non solo non viene meno ma va verso il suo pieno compimento. Rallegriamoci, dunque; e con occhi profetici, come quelli di Santa Lucia, guardiamo con fiducia al futuro impegnandoci a lavorare per il nostro presente. E mentre risuona ancora nel nostro animo l’eco dell’Assemblea-convegno parrocchiale dello scorso ottobre rilanciamo la comunità cristiana verso una nuova maturità.


Martedì 1 dicembre: Apertura dei festeggiamenti

Sin dalla prime ore del mattino il suono del tradizionale “Cunsulatu” annunzierà l’apertura dei festeggiamenti.

Ore 07,00: Festoso scampanio e sparo di fuochi artificiali.

Dalle ore 8,30 alle ore 12,00 le Reliquie della Santa Patrona resteranno esposte alla venerazione dei fedeli.

Ore 17,30: Meditazione dei misteri del Rosario.

Ore 18,00: Santa Messa all’altare di Santa Lucia.


Da venerdì 4 a sabato 12 dicembre: Solenne novenario di preparazione

Ore 18,00: Meditazione dei misteri del Rosario, litanie lauretane e Coroncina in onore della Santa Patrona.

Ore 18,45: Santa Messa con omelia presieduta da Don Santo Leonardi, vicario parrocchiale della parrocchia Sant’Antonio Abate di Aci Sant’Antonio.


Domenica 6 dicembre: II di Avvento

Ore 09,30 / 11,00: Sante Messe.

Ore 18,00: Celebrazione del novenario con la partecipazione dell’Arciconfraternita del SS. Crocifisso e Sacramento in Santa Lucia.

 

Martedì 8 dicembre: Solennità dell’Immacolata Concezione di Maria

Ore 09,30: Santa Messa animata dall’Azione Cattolica che rinnoverà l’adesione all’associazione.

Ore 11,00: Santa Messa.

Ore 18,00: Celebrazione del novenario.


Sabato 12 dicembre: Vigilia della solennità

Ore 08,00: Solenne scampanio e sparo di colpi a cannone.

Ore 08,30 – 12,00: Solenne esposizione della Reliquia per la venerazione dei fedeli.

Ore 16,00: Ingresso del Corpo musicale cittadino che percorrerà le principali vie della città.

Ore 17,30: Meditazione dei misteri del Rosario, litanie lauretane e Coroncina in onore della Santa Patrona.

Ore 18,15: Santa Messa e conclusione del novenario.

Ore 19,30: Solenne processione con la Reliquia di Santa Lucia dalla chiesa Maria SS. della Catena. Interverranno: il Clero cittadino, le Autorità civili e militari, le Confraternite della città e i gruppi parrocchiali. Parteciperanno alla processione le bambine della scuola elementare del quartiere vestite da “Lucia”. All’arrivo della processione in piazza Santa Lucia, solenne benedizione con la Reliquia, fiaccolata e sparo di fuochi artificiali.


 

Domenica 13 dicembre


 

O Lucia, modello di fortezza e di fedeltà, donaci occhi che sappiano vedere lontano (…); occhi pieni di stupore davanti alle sorprese che l’amore di Dio ci ha preparato. (+Giuseppe Costanzo, vescovo emerito di Siracusa).

Ore 06,00 / 07,00 / 08,00: Sante Messe.

Ore 07,00: Festoso scampanio e sparo di 13 colpi a salve.

Ore 07,30: Ingresso del Corpo musicale “Città di Acicatena” che percorrerà le vie cittadine.

Ore 08,30: Tradizionale svelata del venerato simulacro di Santa Lucia e traslazione dalla cappella all’altare maggiore.

Ore 09,00: Santa Messa presieduta dal predicatore del novenario.

Ore 10,15: Accoglienza sul sagrato della chiesa di Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Giuseppe Malandrino vescovo emerito della diocesi di Noto.

Ore 10,30: Processione introitale dalla casa canonica e solenne Pontificale presieduto dal Vescovo. Concelebreranno i parroci della città e i presbiteri del secondo Vicariato. Interverranno le Autorità civili e militari della Città. Le corali polifoniche riunite “Santa Lucia” e “Regina Angelorum” dirette dal M.° Alberto Patanè, l’organo e l’orchestra giovanile “Armonie acesi” diretta dal M.° Riccardo Emanuele Sapienza, eseguiranno la “Missa in traslazione Almae Domus” per coro a quattro voci ed assemblea di Giuliano Viabile.

Ore 12,30 / 15,00: Sante Messe.

Ore 15,15: Il complesso bandistico “Vincenzo Bellini” di Acicatena, partendo da piazza Matrice e sfilando per via Vittorio Emanuele, farà il suo festoso ingresso in piazza Santa Lucia.

Ore 16,00: Festosa uscita del venerato simulacro di Santa Lucia tra il suono delle campane, lancio di palloncini, strisce multicolori e sparo di fuochi d’artificio eseguiti dalla ditta fratelli Chiarenza e figli di Belpasso . Il simulacro di Santa Lucia, posto sull’artistico fercolo, percorrerà la via Vittorio Emanuele e farà il suo trionfale ingresso in via Etna (parte alta all’incrocio con via Turi D’Agostino). Spettacolo pirotecnico eseguito dalla premiata ditta “Cav. Bartolomeo Bruscella” di Modugno (BA). Subito dopo, ritornando sulla via Vittorio Emanuele, il simulacro sosterà presso il Palazzo di Città per ricevere l’omaggio del Sindaco e del Presidente del Consiglio, e presso il Monumento ai Caduti per un momento di preghiera per le vittime di tutte le guerre, del terrorismo e di ogni violenza. Quindi attraverso piano Umberto e via Matrice il fercolo farà ingresso nella chiesa Matrice. Santa Messa presieduta dal Prevosto Parroco don Sebastiano Privitera. Al termine della celebrazione eucaristica la processione riprenderà per le vie: Matrice, Roma, Petralia, piazza San Leopoldo, F. Strano, T. D’Agostino, F. Montesi, Spoto, L. da Vinci, T. D’Agostino, Cimitero, Scale Sant’Antonio, Vittorio Emanuele, P. Motta, Sanità, A. Oliva, Vittorio Emanuele, Cubisia, Vittorio Emanuele, P. Motta, Sanità, Sciarelle, Rifiano, Candela, Vittorio Emanuele, G. Galilei, F. Guglielmino, Esperando, Vittorio Emanuele.

Ore 17,00 / 18,00 / 19,00 / 20,00: Sante Messe.

Ore 22,30: Solenne ingresso del venerato simulacro di Santa Lucia nella piazza omonima al suono festoso dei sacri bronzi e fuochi d’artificio a cura della ditta fratelli Chiarenza e figli. Al termine il simulacro della Santa Patrona sarà riposto nella cappella.


Domenica 20 dicembre, IV di Avvento: Ottava

Ore 08,00: Santa Messa.

Ore 09,15: Apertura della cappella e traslazione del simulacro di Santa Lucia all’altare maggiore.

Ore 09,30: Solenne celebrazione eucaristica presieduta dal parroco.

Ore 11,00 / 12,00 / 16,30: Sante Messe.

Ore 17,00: Ingresso del Corpo bandistico cittadino e giro per le vie della parrocchia.

Ore 18,00: Meditazione dei misteri del Rosario e litanie lauretane.

Ore 18,30: Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Sebastiano Raciti, parroco della parrocchia Santa Maria della Misericordia in Piano D’Api. I canti liturgici saranno curati dalla Corale polifonica “Santa Lucia”. Alla fine della celebrazione: breve processione con il simulacro della Santa nella piazza omonima. Esecuzione della Cantata in onore della vergine e martire siracusana, artistica fiaccolata e sparo di fuochi artificiali.

Al rientro in chiesa il simulacro sarà riposto nell’artistica cappella.


30/11/2009

Condividi su Facebook