sabato 24 agosto 2019
Anno IV - numero 33 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Acireale » Sport
StampaInivia a un amico

VINCE LA PGS TRINACRIA ACIREALE

Marcatori: GRASSO (1’), GAROZZO (8’), LEONE (11’), DRAGO (24’), GRASSO (31’),
DRAGO (32’); VASTA (15’ s. t.), GRASSO (15’), DRAGO (21’), LITRICO (32’).
Provvedimenti disciplinari: Ammoniti: primo tempo al 12’ Grasso (T) e Pellegrino
(F) per proteste; 18’ Strano (T) per fallo su avversario; 28’ Garozzo (F) per
proteste.
Espulsi: ()
Arbitro: Sig. Guagenti (sez. Caltanissetta)
Recuperi: primo tempo 3’; secondo tempo 3’
TRINACRIA ACIREALE: STRANO – RANERI –SINDONI – SAITTA – DRAGO –URSO – LEONE – DRAGO – GAMBINO -
VASTA – GRASSO – LICCIARDELLO – BATTIATO.
ALL. GIANCARLO PARLATO
FICARAZZI 2000: GRASSO – LITRICO – DOLCEMASCOLO – LEONE F. – PULVIRENTI – LA ROSA – GAROZZO –
PELLEGRINO DARIO – MUSUMECI – PELLEGRINO MICHELE – ZANGHI’.
ALL: RE NINNI
Importante vittoria tra le mura amiche per la Trinacria Acireale che inizia nel
migliore dei modi il girone di ritorno e conclude con il botto il 2009;
impeccabile score casalingo degli acesi che sul campo amico fanno l’en-plain
(sette vittorie su sette) e Ficarazzi degli ex (5 in distinta) battuto per la
seconda volta; una vittoria sonante e soprattutto tre punti fondamentali per
mantenere la prima posizione in classifica.
E dire che le premesse della vigilia non erano delle migliori: da una parte le
assenze tra gli acesi (oltre al solito Gambino out anche Cutuli, Scalia e Licciardello), dall’altra la voglia da parte degli ospiti portare a casa punti
importanti.
Pronti via la squadra acese passa in vantaggio: black out dei giallo-blù e Mario
Grasso interpreta al meglio il ruolo del prof. facendo “sentire” la potenza del
suo destro: bolide da posizione defilata che trafigge l’omonimo portiere
insaccandosi all’angolino opposto a quello di tiro;
Una doccia fredda per il Ficarazzi che però non si scompone e imposta subito la
manovra per pervenire al pareggio; la Trinacria soffre un po’ e gli ospiti ne
approfittano pervenendo dapprima al pari con l’ex Garozzo (grande esultanza per
lui) e poi al vantaggio con un gran tiro di Riccardo Leone (ex anche lui)
all’incrocio dei pali.
Ma la Trinacria si sa, nelle condizioni di svantaggio riesce sempre ad uscire
gli artigli e così sul finire del primo tempo ha la capacità in 6 minuti di
capovolgere in maniera decisiva il match: dapprima Santo Drago è lesto ad
appoggiare sotto porta una corta respinta di Giuseppe Grasso e poi su tiro
libero riesce a passare in vantaggio con un bolide all’incrocio dei pali del
solito Mario Grasso; c’è ancora il tempo per un contropiede magistrale di Santo
Drago che mette il turbo e trafigge il portiere ospite sotto le gambe. Primo
tempo che si chiude sul 4 a 2 e che annichilisce la squadra guidata da Gabriele
Patanè (per l’occasione squalificato e sostituito dall’apprezzato Ninni Re).
I primi minuti del secondo tempo vedono un Ficarazzi più reattivo ed
intenzionato a recuperare lo svantaggio; al 15’ Vasta sferra il colpo del ko:
ruba palla di testa e vola via verso la porta avversaria, lascia dietro un paio
di giocatori e supera con un tocco vellutato Zanghì (alla fine del primo tempo
aveva sostituito Giuseppe Grasso).
Sulle ali dell’entusiasmo la Trinacria Acireale ha ancora fame di gol, ci pensa
Mario Grasso su assist di Sindoni scaricando di prepotenza all’incrocio dei pali
la sfera; ancora Santo Drago sigla il 7 a 2 sfiorando l’eurogol in rovesciata
dopo qualche minuto.
Sul finale spazio tra le fila acesi per Federico Leone e per gli under Saitta e
Battiato con il primo che sfiora la marcatura. Il Ficarazzi accorcia le distanze
nell’ultimo minuto di recupero con Litrico che direttamente su calcio di
punizione fissa con un gran bel tiro il punteggio finale sul 7-3.
Per la Trinacria Acireale una dimostrazione di forza che permette di chiudere
con il botto il 2009 (dopo la sosta si ricomincerà il 6 gennaio) e di mandare
alle dirette concorrenti un messaggio forte e chiaro: per strapparle il primo
posto ci sarà da faticare parecchio.


20/12/2009

Condividi su Facebook