marted́ 11 dicembre 2018
Anno IV - numero 49 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Acicatena » Sport
StampaInivia a un amico

LA ZATTERA - ASD ROYAL CATENA    2 - 3
 (25-23; 22-25; 9-25; 25-19; 10-15)

Acireale. Sfatato finalmente il tabù trasferta per la Royal Catena. Arriva con la Zattera la prima vittoria esterna stagionale per le rossoblù, che conquistano due punti importanti, rilanciandosi in classifica a ridosso delle prime posizioni. La squadra di Di Maria però gioca gran parte del match al di sotto delle aspettative. Nel primo set infatti sono ben otto le battute sbagliate da parte della Royal e nove le ricezioni apparentemente agevoli, ma banalmente sbagliate, che hanno senz’altro regalato il set alle padrone di casa. Alla Royal però, almeno il merito di crederci nel secondo set:  l’ingresso di Bonanno e successivamente quello della giovane Rio, infatti, ha permesso alla Royal di strapazzare le Zattera in un set senza storia, terminato con un eloquente 9-25. Nel quarto set, sul 22-19, alcune decisioni alquanto discutibili da parte del direttore di gara, complice anche l’ammonizione per Campailla, permettono alla Zattera di portarsi facilmente sul 25-19 e sperare nel tie break per chiudere i conti. Le Royaline non sembrano accusare il colpo, anzi dimostrano di avere carattere: nel tie break sfoderano tutta la grinta in corpo, rispecchiando in pieno le proprie potenzialità e portando a casa set e partita. La prossima giornata vede le ragazze della Royal Catena scontrarsi con la Selenia Catania, l’ennesima prova del nove. Una prova di maturità che se superata, consentirebbe alla Royal Catena di recitare un ruolo importante in questo campionato, una sconfitta alimenterebbe del rammarico per le occasioni perse nelle giornate precedenti. La vittoria appena conquistata, poteva essere anche più rotonda, con la conquista dell’intera posta in palio, ma forse un calo di tensione, forse l’apparente impegno non proibitivo sulla carta, non hanno consentito a mister Di Maria di poter dare minutaggio a tutte le ragazze e per sopperire alle difficoltà riscontrate durante il match, ha giustamente dato fiducia a chi con l’esperienza e la bravura riesce a fare la differenza.


26/01/2010

Condividi su Facebook