sabato 24 agosto 2019
Anno IV - numero 33 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Altre Notizie
Altri Articoli


Ricerca
Acireale » Sport
StampaInivia a un amico

M&M FUTSAL - P.G.S. TRINACRIA ACIREALE
5- 1 (1 - 0)


Note: 1-0, 2-0, 3-0, 4-0, 5-0, 5-1
Falli: Primo tempo (6-6); Secondo tempo (4-5).
Marcatori: PASSANISI (3’), MARINO (2’ s.t.), RAGUSA (5’), MARINO (16’),MARINO
20’), SINDONI (26’).
Provvedimenti disciplinari: Ammoniti: 14’ FALZONE (M&M)fallo, 25’CUTULI (PGS)
fallo, 29’ SCALIA (PGS) fallo. Espulsi: 23’ s.t. CONTI (M&M) e LICCIARDELLO
(PGS) fallo.
Arbitro: Sig. PANTE’ sez. MESSINA
M&M FUTSAL: FALZONE – CARUSO – PASSANISI – LAUDANI – VIGLIANISI – CONTI – MARINO – ROMEO – MARINO
G. – RAGUSA – DEMELIO – MARLETTA ALL. CANNAVO’
TRINACRIA ACIREALE: STRANO – PALELLA – SAITTA – CUTULI – VASTA – URSO – SINDONI – DRAGO – GAMBINO–
GRASSO – LICCIARDELLO – SCALIA ALL. GIANCARLO PARLATO
Brusca battuta d’arresto per la Trinacria Acireale che esce sconfitta dal big
match contro l’M&M Futsal (seconda in classifica).
Demerito per gli acesi (che offrono una prestazione non alla loro altezza, la
peggiore del campionato), merito al team di Cannavò che con una bella
prestazione e con un ottimo spirito di squadra conquistano tre punti che
riaprono di fatto il campionato.
Nulla di compromesso (rimane ancora un punto di vantaggio) per la vittoria
finale ma certamente a tre giornate dalla fine qualcosa da rivedere per i
granata.
Nonostante l’importanza della posta in palio da segnalare la cordiale ospitalità
della società M&M Futsal che permette lo svolgimento del match in assoluta
serenità.
Gli “orange” passano subito in vantaggio al 3’ con Passanisi che ricevuta palla
dalla destra, sfruttando un’indecisione difensiva, trafigge da posizione
“solitaria” l’incolpevole Strano.
La reazione dei granata c’è ma Falzone fa buona guardia, i locali si chiudono
bene e ripartono pericolosamente in contropiede; la Trinacria subisce diversi
falli e dopo 14 minuti si ritrova al limite dei tiri liberi.
Al 27’ i padroni di casa commettono il sesto fallo con conseguente tiro libero
per gli acesi: Grasso centra il palo alla sinistra di Falzone e sfuma il pari;
in chiusura di tempo tiro libero anche per l’M&M Futsal che Caruso tira fuori
dallo specchio.
Nella seconda frazione di gioco la Trinacria Acireale cerca di raddrizzare
l’incontro ma le reti in apertura di Marino (2’) e Ragusa (5’) tagliano le
gambe agli uomini di Parlato che nel tentativo di accorciare le distanze si
sbilanciano in avanti subendo altre due reti ancora con Marino.
Di Sindoni al 26’ la rete della bandiera che fissa il risultato finale sul 5-1.
Nonostante la brusca frenata la Trinacria rimane sempre in testa alla
graduatoria: uno il punto di vantaggio proprio sull’ M&M Futsal.
Per gli acesi è indispensabile una reazione immediata per mantenere, a tre match
dalla fine del campionato, l’esiguo ma importante vantaggio.
Prossimo appuntamento sabato prossimo al Palazzetto dello Sport di Corso Italia
contro l’Atletico Mascalucia.


28/02/2010

Condividi su Facebook