marted́ 17 settembre 2019
Anno IV - numero 37 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Le nostre rubriche
Musica

UNICA TOUR 2012
Ha fatto tappa ad Acireale il tour di Antonello Venditti


Sono le parole e le note di “Unica” ad aprire la tappa siciliana di Antonello Venditti, dopo il sold out dell’8 e 9 marzo a Roma.

Il cantautore romano ricorda le sue origini siciliane e dedica un momento del concerto all’amico Lucio Dalla, “siciliano di adozione” e scomparso da poco e a Francesco Pinna e Matteo Armellini, i due giovani morti mentre allestivano il palco per Jovanotti e Laura Pausini.
Venditti non si è risparmiato, alternando i nuovi brani dell’ultimo album “Unica” ai suoi grandi successi (Compleanno di Cristina, Che fantastica storia è la vita, Sotto il segno dei pesci, Roma Capoccia, Sara, Ci vorrebbe un amico, Grazie Roma…tanto per citarne qualcuna); più di due ore di musica e di emozioni.

L’amore perso e fortemente rivoluto, l’amicizia, il mondo delle donne a 360°, la politica, i giovani e la prospettiva del futuro, tutte tematiche toccate da Venditti
Con lui sul palco Derek J. Wilson (batteria), Alessandro Canini (percussioni, batteria e chitarra), Fabio Pignatelli (basso), Alessandro Centofanti (piano e organo), Danilo Cherni (tastiere), Benedetto "Toti" Panzanelli (chitarra), Maurizio Perfetto (chitarra), Amedeo Bianchi (sax), Sandy Chambers e Julia St. Louis (cori).
Venditti si congeda dal pubblico siciliano (prima della nota Alta marea) con “E allora canta”!, una canzone che è un grido di speranza: “Ma non lo senti che il vento cambia?
Senti che vento che ci tira su; respiro l'aria della montagna e la non senti tu, non la senti tu? E per la strada un uomo guarda il movimento della gioventù. Il gran sorriso di una compagna, non lo vedi tu? Non lo vedi tu? E allora canta! Canta! Ne abbiam passati di giorni tristi, di solitudini e melanconie. Passati invano nel non capirsi mentre la vita ci scappava via.

Sono bellissimi questi momenti e così carichi di energia. Il ritrovarsi senza tormenti ci fa volare con la fantasia. E allora canta! Amico, canta! Canta insieme a me: allora canta! La libertà ritornerà”.
 

Grazia Scuderi