luned́ 24 giugno 2019
Anno IV - numero 25 - Direttore Grazia Scuderi - Iscritto al n. 15 del 9/06/2000 presso il Tribunale di Catania
Le nostre rubriche
Pillole
Ciak...si gira!

FESTIVAL DI VENEZIA: VINCITORI E VINTI

 

Si è conclusa sabato 11 settembre, con la cerimonia di premiazione, la 67° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia con il trionfo della regista Sofia Coppola premiata con il Leone D'Oro per il suo “Somewhere”. “Visto che ho origini italiane ricevere il Leone d’oro è uno degli onori maggiori” ha commentato emozionatissima la regista sul palco.
Il film, scelto dalla giuria presieduta da Quentin Tarantino, è ambientato tra Hollywood e Milano ed affronta il tema del rapporto tra un giovane padre e la figlia adolescente. Il Leone d'Argento per la miglior regia è andato ad Alez De La Iglesias per “Balada triste de trompeta” mentre il premio speciale della giuria è stato vinto dal film “Essential Killing” di Jerzy Skolimowski. A bocca asciutta rimangono i 4 film italiani in concorso che non si aggiundicano nessun premio!
L'acclamatissimo "Silent souls" di Fedorchenko vince l'Osella per la miglior fotografia mentre Vincent Gallo e Ariane Labed sono stati premiati con la Coppa Volpi.
Il premio Marcello Mastroianni al miglior giovane attore se l’aggiudicato Mila Kunis per “Black Swan”di Darren Aronofsky mentre il Leone del futuro (premio venezia opera prima - Luigi De Laurentiis) se l’aggiudicato “Cogunluk” di Seren Yüce.
Nella sezione Orizzonti sono stati premiati “Verano De Goliat” lungometraggio di Nicolás Pereda, “The Forgotten Space” di Nöel Burch e Allan Sekula (premio speciale al lungometraggio), “Coming Attractions” cortometraggio di Peter Tscherkassky, “Tse” mediometraggio di Roee Rosen  e “Jean Gentil” di Laura Amelia Guzmán (menzione speciale).
Grande emozione sul palco anche per il premio speciale alla carriera consegnato da Tarantino al    regista statunitense Monte Hellman autore di pellicole di successo come: Strada a doppia corsia (1971), Cockfighter (1974) e Iguana (1988).

 

Laura Scuderi